Renzo Ferrari in mostra alla Fondazione Stelline di Milano – visto da Emilio Tadini

Renzo Ferrari

Renzo Ferrari a Fondazione Stelline di Milano – qui un dettaglio dell’opera “Africa” del 1995

Renzo Ferrari: mostra alla Fondazione Stelline di Milano – visto da Emilio TadiniLE CARTE E I GIORNI 1958-2016, si intitola l’esposizione antologica che inaugura giovedí 7 luglio ore 18.30 (aperta fino al 31 luglio 2016) alle Stelline. Di Ferrari – già in mostra a Spazio Tadini nel 2013 con Tracciati milanesi > vedi LINK – scrisse anche mio padre, Emilio Tadini, per il volume edito da Pagine d’Arte per la mostra “Dipinti, incisioni e carte” a Villa dei Cedri, Bellinzona – autunno-inverno 1999-2000.

Renzo Ferrari

Renzo Ferrari – la monografia di Pagine d’Arte a lui dedicata, contenente il testo di Emilio Tadini

Il testo di Emilio, che qui ripropongo, si intitola Africa:

Quale tipo di rapporto può darsi tra un pittore contemporaneo nato nel Canton Ticino e queste figure dipinte che ci sembrano provenire dal profondo dell’Africa?
Ci viene da pensare alla presenza della cultura africana – le maschere, le sculture – nell’arte occidentale del XX secolo. (E ci viene da pensare anche che se nei primi anni del secolo arrivavano in Europa quelle immagini, adesso, dall’Africa,vengono uomini in carne e ossa.)
Il culto del primitivo, agli inizi del secolo. Il culto di una forza innocente, di una innocente violenza. Che in qualche modo potesse curare i mali di una cultura occidentale al culmine del suo “progresso” e, insieme, in piena crisi. (A due passi, allora, dal macello mostruoso – suicida – della prima guerra mondiale.)
Pensiamolo, tutto questo, ma teniamolo sullo sfondo. Perché non basta. Dobbiamo pensare anche a quell’impulso critico che si fa sentire, ansiosamente, in tanta letteratura e in tanta pittura prodotte in Svizzera. (Anche, per esempio, in quella specie di primitivismo della follia che si dà nelle figure di Soutter).
Ma a questo punto sentiamo di voler pensare proprio questa pittura – la pittura di Ferrari. Quel “pensare” deliberato, ostinato, quel gesto di una mano che disegna come se stesse andando in cerca di qualcosa che si è perduta. Quella specie di avidità, nonostante tutto, di ciò che il caso – questa insopprimibile figura dell’innocenza può rivelarci all’improvviso. Quella fervida instabilità…
Figure che soffrono. Che provano paura. Tormentate. E, nello stesso tempo, figure invincibili. L’esaltazione di una forza morale, organicamente connessa alla fisicità…

Emilio Tadini

su Renzo Ferrari

La monografia sul pittore Renzo Ferrari di Pagine d’Arte è in consultazione all’archivio / Casa Museo di via Jommelli 24 – diretto da Francesco TadiniMelina Scalise – per tutti i soci dell’Associazione Culturale.

Francesco Tadini

Francesco Tadini è fondatore e direttore artistico di Spazio Tadini in via Jommelli 24 a Milano. Casa Museo e archivio delle opere di Emilio Tadini, sede di mostre ed eventi. Location.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *